Foto dal sito www.domenicanebeataimelda.org.

L’Eucaristia e il Natale – l’augurio di Padre Lorgna

Il 23 dicembre 1893 è ordinato sacerdote dal Vicario Capitolare di Bologna, Sua Ecc.za Mons. Nicola Zoccoli. Il giorno 25 celebra la santa Messa che ricorda in occasione del giubileo sacerdotale: “Venticinque anni or sono nella piena vigoria delle mie forze giovanili, nell’ombra di un chiostro abitato o visitato dai santi più celebri dell’ordine mio, e presso la tomba cara del dolce Patriarca, io nella città di Bologna, proprio in questa solennità di Natale ascendevo la prima volta il santo altare1.

Sacerdote, sollecito, delle persone interessato e, nel ministero, attento alla condizione degli individui, constata e scrive:

«Mentre tutti gli sguardi si chinano verso la terra per cercarne la felicità, la terra pare si rinchiuda sempre più in sé stessa e diventi avara dei suoi doni quanto più cresce la moltitudine e l’avidità dei concorrenti. Infatti (…), non si sentono che lamenti: il dolore trabocca e inonda come fiumana torbida e gonfia che straripa da ogni parte: dovunque spreme gemiti e lacrime senza conforto. Di qui il numero spaventevole dei suicidi di ogni età e di ogni condizione; di qui le ire funeste che agitano la moderna società e la rendono simile ad un mare in tempesta. Vediamo dunque quanto oggidì sia necessario invitare le anime a sollevare lo sguardo dal fango della terra e riguardare il cielo ove potremo godere piena felicità e dove avranno termine fatiche e dolori»2.

Così, addita, il Natale: il cielo in terra, invita all’eucarestia.

«Fratelli, non invidiamo dunque la sorte di Maria e di Giuseppe, né quella degli angeli, dei pastori e dei re magi; ravviviamo la nostra fede e rechiamoci spesso a visitare Gesù nel santo tabernacolo e adoriamolo, come gli angeli, coi santi personaggi della grotta di Betlem, anzi ravviviamo la nostra fede e riceviamo spesso Gesù nel nostro cuore e allora il nostro stesso cuore brillerà di gloria e di gaudio come la grotta di Betlem»3.

Il 22 luglio 1955 a Venezia il Card. Angelo G. Roncalli chiude il processo informativo diocesano – aperto il 21 aprile 1950 dal Patriarca Carlo Agostini – che proseguirà presso la competente Congregazione per le Cause dei Santi. Il 15 marzo 2008, Papa Benedetto XVI ha dichiarato Venerabile il Padre Lorgna. Per giungere alla sua beatificazione, è proposta la sua scrittura a conoscerlo, a pregarlo.

1 Archivio Lorgna, 220 (4), in data 25 dicembre 1918.
2 Lorgna G.P., Elevazioni sulla carità tratte dalla Summa dell’Angelico Dottore, 2 voll., ciclostilato, s.e., s.d, p. 320.
3 Lorgna G.P., Il simbolo degli Apostoli – Credo, p. 100; Collana Padre Lorgna, vol. 11, Suore Domenicane della B. Imelda – Casa Generalizia – Via Trionfale, 8338 – 00135 Roma – Tipolitografia Sped.Im, Montecompatri (RM) 2005).