Giustizia, Pace e Salvaguardia del Creato

La promozione della giustizia e della pace non è estrinseca, ma fa tutt’uno con l’annuncio del Vangelo. In questo senso, Gesù descrive la propria missione nella sinagoga di Nazaret si esprime in termini che sono difficilmente equivocabili. Proprio in forza del mistero dell’Incarnazione, portare la buona notizia ai poveri, ai ciechi, agli afflitti, ai prigionieri e agli oppressi (cf. Lc 4,18) comporta una sensibilità per la giustizia economica e politica, nonché per la cura degli altri e dell’ambiente in cui tutti viviamo. La Costituzione pastorale del Concilio Ecumenico Vaticano II Gaudium et spes e l’istituzione da parte del b. Paolo VI del Consiglio pontificio per Giustizia e Pace (1967) conferma quanto questa consapevolezza. Sulla base della testimonianza di San Domenico, i frati predicatori – com’è sottolineato dal Libro della Costituzioni – “sono inviati a tutti gli uomini […] e specialmente ai poveri, affinché volgano il loro animo a evangelizzare e a impiantare la Chiesa fra le genti” (LCO, 98). È proprio il ministero della predicazione, finalizzato a “restaurare tutte le cose in Cristo”, che “ci spinge a promuovere il retto ordinamento della società” (LCO, 131), illuminando la coscienza del popolo di Dio e formando i laici, in ordine “ad unire le forze con tutti gli uomini di buona volontà […] per consolidare sulla terra il regno della giustizia, dell’amore e della pace” (LCO, 132). Perché il nostro apostolato nell’ambito sociale sia un vero servizio reso agli uomini, indipendentemente da qualsiasi fazione, “i frati si impegnino con diligenza a investigare, con esperti della complessa realtà sociale, i problemi umani e morali che emergono sempre dalle nuove circostanze, tenendo presenti gli aspetti teologici di tali questioni” (LCO, 133).

Nuovo incaricato “Giustizia Pace e Creato”

Fra Francesco Compagnoni è il nuovo incaricato per "Giustizia Pace Creato" nel nord Italia. Ha aperto una pagina web dedicata questi temi nella quale fornisce notizie e chiede collaborazione a frati, suore

Beati i nonviolenti perchè erediteranno la terra

Nel suo messaggio per la 50ª Giornata Mondiale della Pace papa Francesco esorta a fare della nonviolenza il nostro stile di vita, perché(…) essere veri discepoli di Gesù oggi significa aderire anche alla sua proposta

Artigiani di pace, rivoluzionari cristiani

Il Messaggio per la 50° Giornata Mondiale della Pace di papa Francesco, costruito su di un’ampia sinfonia di citazioni del magistero pontificio precedente, è dedicato alla nonviolenza come stile di una politica di pace. Chi

Diritti umani come mezzo per la predicazione del Vangelo

Le nostre consorelle, i nostri confratelli e altri membri della Famiglia domenicana che hanno partecipato al Congresso di Salamanca (1-5 settembre 2016) hanno prodotto una "dichiarazione" conclusiva con cui riassumere i punti che più hanno

Convegno per la promozione dei diritti umani e la salvaguardia del creato

Salamanca, 1-4 settembre 2016 Il Capitolo Generale di Trogir, del 2013, aveva esortato l’Ordine dei Frati Predicatori ad includere nel Programma delle Celebrazioni Giubilari una approfondita riflessione sulle sfide contemporanee dei Diritti umani che si

L’incontro tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill

Questa nostra epoca di crisi e consumi, di aperture globali e di solitudini monolocali, di semiseri scandali mediatici, sul silente sfondo dell’inarrestabile forbice economica tra i pochissimi che tutto possono e le moltitudine costrette a

fra Marco Salvioli
fra Marco Salvioli
Promotore di Giustizia e Pace e Salvaguardia del Creato

Clicca sotto per collegarti al nostro blog e leggere tutte le notizie!

IL BLOG

Click edit button to change this text.