L’impegno dei frati domenicani verso l’immenso mondo cinese è continuato, con alterne vicende, per tutta la storia del nostro Ordine. Anche oggi i nostri frati sono presenti in Cina, in diversi posti e con molteplici attività. Ma anche nella nostra Provincia il richiamo del dragone si fa sentire:fra Antonio Olmi, direttore  da quest’anno del dipartimento di teologia sistematica della FTER presso il nostro convento di Bologna è da molti anni un appassionato culture di cose cinesi, molto attento a trovare occasioni di dialogo e di approfondimento.

Non ci si deve stupire se il prossimo giovedì 30 maggio dalle 9,30 alle 12,30, presso l’aula magna del convento San Domenico di Bologna (ingresso da piazza San Domenico 13) ci sarà un seminario teologico sul tema “Dall’Occidente alla Cina e ritorno” con gli interventi di Amina Crisma dell’Università di Bologna sul tema “La traduzione dei gesuiti dei testi canonici confuciani e la sua influenza transculturale” e di Jing Balou dell’Holy “Spirit Seminary, Hong Kong Centro Studi Li Madou di Macerata che interverrà su: “La traduzione della Bibbia in cinese e l’inculturazione della fede cristiana in Cina”.