Non è facile riassumere in poche righe cinquant’anni di vita del Centro culturale san Bartolomeo, che hanno visto protagonisti tanti frati predicatori (domenicani) e sacerdoti e fedeli della diocesi di Bergamo, e non solo.

Conferenze con relatori del calibro di Bruno Forte, Dalmazio Mongillo, Adriano Bausola, Timothy Radcliffe, Lucas Moreira Neves, Ersilio Tonini.

Mostre dedicate a grandi pittori come Chagall, Mirò, Manzù, Rouault, e a molti altri artisti, rappresentativi degli sviluppi successivi.

Musica classica: da ricordare i primissimi concerti della Società del Quartetto, e la rassegna di giovani studenti del Conservatorio di Bergamo (“Scopriamoli insieme”). Musica jazz: da ricordare i concerti organizzati dall’Associazione Bergamo Jazz, che hanno avuto un’eco mondiale.

Il nostro è stato il primo Centro culturale d’ispirazione cristiana della città di Bergamo, nato dalla passione della comunità domenicana, e in particolare di fra Agostino Selva, per annuncio della Parola e il dialogo con la cultura, raccomandato dal Concilio Vaticano II, concluso pochi anni prima della fondazione del Centro (inaugurato il 28 ottobre 1970, ma già attivo prima).

La Costituzione conciliare “Dei Verbum” (18 novembre 1965) parla del dialogo, che Dio instaura con noi, per invitarci e ammetterci alla comunione con Lui.

Perché noi possiamo ascoltare la sua Parola, Dio ascolta la nostra, espressa nelle opere della cultura e dell’arte, testimonianza delle ricerche e domande dell’uomo.

La missione del Centro – nutrito dell’esperienza plurisecolare e del patrimonio culturale e spirituale dell’Ordine dei Predicatori (continuo il richiamo di fra Agostino a san Tommaso d’Aquino e santa Caterina da Siena) – è essere al servizio di questo dialogo.

fra Paolo Gerosa op
Direttore del CCSB

Largo Belotti, 1/a – Bergamo – tel. 035 242705
e-mail: ccsb@domenicanibg.it
fb: centroculturalesanbartolomeo
www.domenicanibg.it